L’azienda ha adottato negli ambienti di lavoro tutte le misure di igienizzazione e sanificazione previste dalla vigente normativa per prevenire la diffusione del Covid-19. Alla data odierna non è data notizia all’azienda di eventi che abbiano visto dipendenti colpiti da Covid-19.

Agevolazioni

Gli ausili per i quali è indicato possono essere richiesti tramite prescrizione medica all'Asl di riferimento che valuterà l'erogazione del presidio in comodato d'uso.

Per scoprire se avete le caratteristiche per ottenere le agevolazioni per l’acquisto di un nostro ausilio consultate il sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure scaricate l’opuscolo sulle Agevolazioni Fiscali per Disabili, prodotto dall’Agenzia delle Entrate.

Nomenclatore tariffario

Il nostro Sistema Sanitario Nazionale prevede che tutti coloro che possiedono una percentuale di invalidità superiore al 34% possano ricevere protesi, ortesi o ausili tecnici per condurre una vita il più possibile sana ed autonoma.

Le varie categorie di ausili sono catalogate e codificate dal Ministero della Salute all’interno del Nomenclatore Tariffario.
Il Nomenclatore Tariffario è un documento emanato dal Ministero della Salute che stabilisce la tipologia e le modalità di fornitura di protesi e ausili a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Esso viene periodicamente aggiornato, e la versione attualmente in vigore è quella riconosciuta dal D. M. 332 del 27/8/1999 pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale del 27/9/1999 con titolo: "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del Servizio sanitario nazionale: modalità di erogazione e tariffe".

A ciascun presidio corrisponde un codice ISO riportato all’interno del suddetto Nomenclatore Tariffario.

Potete consultare la versione digitale del Nomenclatore Tariffario presso il sito del Ministero della Salute o scaricarlo in fondo a questa pagina.

L’erogazione a carico del Sistema Sanitario delle prestazioni di assistenza protesica è subordinata alla prescrizione del medico specialista.

Passi da compiere per ottenere un prodotto dal SSN

Per ottenere gli ausili dal SSN è necessario seguire un iter specifico:

  1. Ottenere la prescrizione dell’ausilio da parte di un medico specialista. La prescrizione deve essere frutto di una attenta valutazione clinica. E' necessario specificare l'indicazione dell'ausilio prescritto, completa del codice/dei codici ISO identificativo/i e devono inoltre essere precisati gli eventuali adattamenti necessari per la personalizzazione del dispositivo.
  2. Ottenere l'autorizzazione per la fornitura dell’ausilio da parte dell’Asl di riferimento. L’autorizzazione viene rilasciata dalla azienda Asl previa verifica dello stato di avente diritto del richiedente, della corrispondenza tra la prescrizione medica e i dispositivi codificati del nomenclatore.
  3. L’azienda Asl dà un riscontro alla richiesta, in caso di prima fornitura, entro 20 giorni dalla richiesta.In caso di silenzio dopo tale termine, per la prima fornitura, la richiesta si intende autorizzata per la norma del silenzio assenso.
  4. Ottenuta l’autorizzazione dalla propria Asl, è possibile effettuare la richiesta dell’ausilio presso l’azienda produttrice, o il distributore o il rivenditore.
  5. Una volta in possesso del prodotto, è necessario collaudarlo, entro 20 giorni, presso il medico proscrittore, che deve accertare la congruenza clinica e la rispondenza dell’apparecchio ai termini dell’autorizzazione.
Agevolazioni all'acquisto Medimec